fbpx

E vissero per sempre felici e contenti … grazie al sesso

by Paola Cortazzo

Due ragazzi si incontrano e … vissero per sempre felici e contenti. Si, nelle favole. Nella vita di tutti i giorni, non funziona proprio cosi.

La frase con cui conclude sempre i suoi concerti la mia cantante preferita è “E stanotte … fate l’amore, Ciaooooo”

Non tutte le notti ahimè, e le ragioni sono diverse. No, non sono scuse, ma ragioni per cui capita di non vivere pienamente la propria sessualità. Quella cosa che fa parte di un rapporto di coppia, in qualunque modo noi scegliamo di viverla. Potrebbe essere coinvolgente, appagante, o anche limitata ai “doveri coniugali” inteso come quell’elemento che porta alla realizzazione della vita coniugale nella sua interezza, addirittura assente. Rimane ferma l’incidenza che questo aspetto ha nella vita di coppia.

Michael Broohs ha detto: “Quando il sesso va bene, conta il dieci per cento in una relazione. Quando va male rappresenta il novanta per cento di quella stessa relazione

La nostra oscillazione ha subito molteplici variazioni finora.

Se già prima era una grande sfida quotidiana …

… i nostri cinque figli (gravidanze e conseguenze comprese), le faccende di casa, le tante cose da fare, la spesa, il lavoro, i nostri hobby. Insomma possono essere davvero molte le ragioni anti sesso

… oggi riuscire ad avere una fetta di tempo tutta per me e mio marito è diventata quasi una prova da superare ogni giorno.

Questo poi, non è un periodo che predispone calma e capacità di problem solving.

Lui ha il suo lavoro, le preoccupazioni che ne derivano e il suo fare il papà a tempo pieno, che malgrado il suo impegno, è una cosa che gli riesce difficile. Io che cerco di accattivarmi l’interesse delle piccole in attività più o meno stimolanti, cercando di non farle “intersecare” con i grandi mentre studiano (per fortuna, ognuno in una stanza diversa), più o meno per tutto il giorno, mentre si accumulano le cose da fare, che vorrei o dovrei fare, ma che non riesco a fare. La mancanza di poter staccare un po’ dalla nuova routine che si è creata, con l’impossibilità di svolgere qualunque attività che non sia strettamente legata alle mura di casa nostra.

Preservare la coppia all’interno della famiglia è qualcosa che aiuta, che stimola e che salva la famiglia stessa.

Bisogna avere la voglia di conoscersi e la capacità di abbattere quelle barriere che ostacolano la vera fusione. Volersi, cercarsi e desiderarsi non può essere una cosa strana, neanche davanti agli occhi dei nostri figli.

Talvolta usiamo il sesso per fare pace, per giocare, per conoscerci meglio e ancora.

Cercare l’occasione mentre sistemiamo la spesa, mentre mettiamo in ordine la cantina  o in quei cinque minuti che ci possiamo concedere per un caffè da soli nella frenetica giornata del periodo #restiamotuttiacasa.

Poi c’è la porta chiusa. Noi non le chiudiamo mai le porte, io poi, neanche per andare in bagno (che la chiudo a fare … tanto entrano comunque) ma quando la porta di quel corridoio che porta alla nostra camera è chiusa significa “out”, da qui non si passa, torna indietro. Ovviamente vale solo in tarda sera, quando questo tipo di messaggio può essere recepito da chi è ancora sveglio, cioè i nostri figli più grandi, mentre le piccole dormono.

Io segno in agenda il nostro appuntamento, come faccio con l’appuntamento dal dentista con la differenza che mentre dal dentista ci “devo” andare, con mio marito ci “voglio” uscire. E lui con me …. almeno questo è quello che ho imparato di noi. La voglia di avere un momento tutto per noi. Ora dovrei dire che l’importante è stare insieme, qualunque cosa si scelga di fare … ma … per me non è cosi. Io preferisco quelle sere in cui già dal mattino penso che passerò la giornata a prepararmi per la bellissima serata (o nottata) che passerò in compagnia di mio marito. Le mie uscite preferite sono quelle che passano dal McDrive per prendere la cena e finiscono il viaggio nella camera di un motel.

 

Non credo che l’amore sia basato sul sesso. L’amore non è sesso. Sono però strettamente legati e vivere totalmente questi ingredienti costituisce sostanza. E crea quella magia chiamata complicità. La stessa complicità che non potrebbe crearsi mangiando insieme un panino.

Il sesso per noi è conoscenza totale, fiducia, e anche mettersi nelle mani dell’altro per quello che si è nel profondo. Questo inevitabilmente riflette sulla gestione di molti altri aspetti della nostra vita in comune, ma alla base di tutto c’è una comunicazione abbastanza buona, che include tutte le componenti  su cui si fonda una relazione, tra cui anche il sesso.

Dare la giusta attenzione a piccoli (che a volte sembrano insignificanti) gesti quotidiani.

A volte è un semplice messaggio che gli mando mentre sto pulendo il bagno al piano di sopra, e lui è al piano di sotto.

Il segreto di un buon matrimonio è tenere le liti pulite e il sesso sporco” Michael J.Fox

Ecco, noi con le liti non abbiamo ancora tutto chiaro ma … sul sesso qualcosa lo abbiamo capito.

Ho fatto una piccola ricerca e ho ascoltato qualcuno che di questo argomento ne ha fatto la sua professione. Il sesso è la sessualità in una coppia equivalgono ad un elevato livello di incomprensioni, delusioni e … il sentirsi lontano. E qualche volta è capitato, ma personalmente preferisco la soluzione. Mi piace di più.

Ora, vi abbraccio

Paola ♥

Potrebbe interessarti anche:

Leave a Comment

×

Ciao, sono Paola. Come posso aiutarti ...

× Come posso aiutarti?